La voce del popolo, 28 giugno 2018, pag. 38

LETTERE AL DIRETTORE

 

 

 

Orgoglioso di essere bresciano

 

di Maurilio Lovatti 

 

Caro direttore,
oggi, domenica 24 maggio 2018, avremmo dovuto votare per il secondo turno delle comunali, ma la vittoria di Emilio Del Bono al primo turno lo ha evitato. Prima delle elezioni ho sentito tante persone che dicevano: “se fosse per le cose fatte e per la buona amministrazione, anche in confronto con gli scarsi risultati conseguiti dalla precedente amministrazione di centrodestra, Del Bono meriterebbe di essere rieletto alla grande e al primo turno; ma non accadrà, perché le persone che si informano sono poche e la maggior parte vota di pancia e non di testa, in base a slogan, o a paure, o per protesta.” Invece i bresciani, o almeno la grande maggioranza di essi, hanno stupito un po' tutti, hanno votato con la testa, apprezzando i buoni risultati ottenuti in ambito ambientale, culturale, dei lavori pubblici e dei trasporti, praticamente in ogni aspetto della vita cittadina.
Non mi capitava da tanto tempo di sentirmi così orgoglioso d'essere bresciano. Precisamente dall'aprile del 2004, quando a Oxford un professore giapponese mi disse che conosceva solo 4 città in Italia: Roma, Venezia, Firenze... e Brescia, perché vi giocava un certo Roberto Baggio.

 

Maurilio Lovatti

 

La voce del popolo, 28 giugno 2018, pag. 38

 

indice degli articoli

Maurilio Lovatti home page

Maurilio Lovatti main list of papers