Maurilio Lovatti

Il caso di Mario Rossi (1954): testimonianze, documenti, lettere

 

Lettera ai Presidenti diocesani della GIAC, 16 aprile 1954

 

 

 

Lettera di dimissioni di Mario V. Rossi inviata ai Presidenti Diocesani, ai Delegati Regionali e Consultori
e p.c. ai Rev.mi Assistenti Diocesani

Venerdì Santo 1954

Carissimi,

aspettavate la lettera d'invito alla 4 Giorni Presidenti ed invece vi scrivo, e sarà per l'ultima volta, la notizia che questa e così il Congresso Delegati Aspiranti non si faranno, essendo stati sospesi.
Sono stato pregato di confermare le dimissioni che già avevo presentato il 27 gennaio per il noto profondo e generale disagio ultimamente inasprito dall'allontanamento di persone della presidenza centrale.
Del mio lavoro in questo periodo non ve ne parlo perché è stato anche il vostro: abbiamo voluto sviluppare la GIAC nel suo ambito religioso-culturale volendo che la politica si faccia con strumenti politici e non religiosi; abbiamo evitato ogni forma di apostolato artificioso ed ogni organizzativismo vuoto di contenuto; abbiamo soprattutto lavorato in un grande e sostanziale amore alla Chiesa, al Papa, ai giovani.
Tutti voi siete testimoni che ogni accusa che dicesse il contrario è interessata e ridicola.
Date esempio, amici cari, che la Gioventù Cattolica vuole essere fedele come sempre ai propri Vescovi, state loro vicino con purezza di cuore, date esempio, di saper superare le sofferenze attuali con coscienza cristiana, senza risentimenti e senza presunzione, mettetevi al di là di ogni polemica personale e pregate perché questo tempo serva ad aumentare l'amore perché alla sera della vita sull'amore saremo giudicati.
Ma siate anche vigilanti quando scoprite peccati contro la Verità, contro la Giustizia. contro la Carità; la vita di Grazia che è la nostra gioia più bella non bisogna confonderla con una evasione accomodante da tutto.
Soprattutto vi ripeto amate la Chiesa e il Papa con tutta la vostra giovinezza, con tutta la vostra umiltà, e amate la gioventù che lascio a voi con infinita riconoscenza per avermi aiutato ad amarla, anche quando si doveva pagare di persona. Tuttavia ripeto e desidero che non restino né polemiche né strascichi.
La Madonna Vi assista e pregatela tanto anche per me.


Mario Rossi

 

Fonte: Mario V. Rossi, un cattolico laico. Significato e attualità del suo impegno nell'Italia del secondo dopoguerra, Atti del convegno di studi promosso e organizzato dal Comune di Costa di Rovigo, a cura di G. Martini, S. Ferro, M. Cavriani, 13-14 marzo 1999, Minelliana, Rovigo 2000, pag.114.

 

 

 

torna all'indice del caso Rossi

Maurilio Lovatti home page

Maurilio Lovatti indice generale degli scritti

Maurilio Lovatti scritti di storia locale

scritti vari di Maurilio Lovatti

 

e-mail:  maurilio@lovatti.eu

Maurilio Lovatti Online Philosophy Papers

 

 

 

Google