Bresciaoggi, 25 aprile 2014, pag. 53

 

 

Uscire dall'euro sarebbe criminale

Maurilio Lovatti 

 

 

Egregio Direttore,
un’eventuale uscita dell’Italia dall’euro sarebbe criminale. Se si tornasse alla lira, a fronte di qualche vantaggio per le industrie esportatrici e per i loro profitti, i cittadini subirebbero autentiche stangate sul pieno di benzina e sulle bollette della luce e del gas (petrolio e gas si comprano in dollari, e con una lira svalutata costerebbero più del doppio). Ma in fondo questo sarebbe il male minore. Quello che i fautori dell’uscita dall’euro dimenticano (come ad esempio il sig. Omar Valentini da Salò, nella lunga lettera pubblicata da Bresciaoggi il 19 aprile) è il rimborso degli interessi sul debito pubblico. Alla fine del 2013 l’Italia era indebitata per 2.069.028 milioni di euro, e al tasso d’interesse medio del 2013 sui titoli di Stato, il 2,08%, ciò comporta una spesa annua d’interessi di circa 40 miliardi di euro, (prima il tasso d’interesse era molto più alto, ma grazie ai governi Monti e Letta è alquanto diminuito). Con l’uscita dall’euro e la conseguente svalutazione della lira, nella migliore delle ipotesi il costo degli interessi raddoppierebbe, o forse anche triplicherebbe (l’ammontare esatto dipenderebbe dall’entità della svalutazione della lira che sarà determinata dai mercati internazionali). Per farvi fronte lo Stato dovrebbe aumentare enormemente le tasse (al punto che le recenti tasse come l’IMU e simili sembrerebbero lieti ricordi) oppure non avrebbe più soldi per pagare scuole, ospedali e pubblici dipendenti. Entreremmo in una crisi così grave che, al confronto, la situazione della Grecia sembrerebbe un paradiso! Ecco perché uscire dall’euro sarebbe una follia.
Una domanda sorge spontanea: perché il sig. Valentini anziché sproloquiare in lunghe e frequenti lettere al direttore, non si studia solo un poco di economia? Ne beneficerebbero i suoi pochi lettori, tra cui il sottoscritto, che forse presi da una sottile vena di masochismo, continuano a prestargli attenzione.
Maurilio Lovatti (Brescia)

 

Maurilio Lovatti

 

N.B. L'ultimo periodo è stato tagliato dalla redazione e pertanto non compare sul giornale...

 

Bresciaoggi, 25 aprile 2014, pag. 53

 

 

 

indice degli articoli

Maurilio Lovatti home page

Maurilio Lovatti main list of papers