Maurilio Lovatti 

 

 

Intervista al presidente 

 

Il Cantiere, marzo 2021

 

A poco più di due anni dall'ultima intervista (febbraio 2019) Il Cantiere è ancora a colloquio con l'ing. Paolo Colosio, presidente del Consiglio di quartiere di Chiesanuova. Papa Francesco non si stanca mai di raccomandare una Chiesa in uscita, attenta ai bisogni della società e il nostro vescovo Pierantonio, nell'ultima lettera pastorale, ci ricorda che le comunità ecclesiali hanno il dovere di "contribuire a un rinnovamento coraggioso della società". Per poterlo fare, occorre innanzitutto conoscere meglio la realtà del nostro territorio e Paolo, per la funzione che svolge, è la persona più adatta per aiutarci.

 

1) L'emergenza pandemica ha reso possibile al consiglio di quartiere di svolgere la sua attività istituzionale?
Purtroppo l’emergenza ha impedito la realizzazione di una serie di iniziative che avevamo organizzato, per esempio una serata culturale prevista all’istituto Mantegna in occasione della festa della donna, la festa del quartiere a Chiesanuova, la partecipazione alla festa della musica che si sarebbe dovuta svolgere alla Noce, la cena di quartiere. Sono comunque progetti che crediamo importanti e quindi li teniamo in questo momento nel cassetto, sperando di poterli riprogrammare quanto prima. Altre attività in corso nella primavera del 2020, per esempio il corso di italiano rivolto a mamme straniere o il confronto con il consiglio di quartiere dei ragazzi si erano invece dovute interrompere. Abbiamo cercato di ripartire quest’anno e nuovamente ci siamo dovuti fermare, ma anche in questo caso faremo il possibile per ripartire non appena la situazione ce lo permetterà.
Al contempo abbiamo avuto modo di svolgere un’attività forse meno istituzionale ma crediamo comunque preziosa durante quel triste periodo. In particolare, anche grazie al contributo di diversi volontari e del Punto Comunità, abbiamo supportato il comune nella distribuzione di mascherine alla cittadinanza. Inoltre, in collaborazione con i servizi sociali del comune, abbiamo assistito alcune persone, soprattutto anziani, con la spesa a domicilio, il ritiro di farmaci ed in alcuni casi anche il recupero di denaro contante. Inoltre per alcune settimane, grazie alla generosità di molte persone del quartiere, abbiamo raccolto generi alimentari che poi sono stati distribuiti ad alcune famiglie sempre del nostro quartiere che stavano attraversando un periodo difficile.
Certamente è stato un periodo terribile ma credo che tutti noi consiglieri abbiamo apprezzato l’opportunità di poter dare, nel nostro piccolo, un aiuto concreto alle persone, soprattutto quelle più deboli che a maggior ragione in quei giorni si sono sentite ancora più fragili.
 

2) In questi giorni sono partiti i lavori per risanare i giardini pubblici Parenzo Sud dal PCB. Quando finiranno? Cosa sapete sui futuri lavori di bonifica delle aree verdi del quartiere?
In questo momento è in fase di ultimazione l’allestimento del cantiere (compresa la modifica della viabilità) e presto dovrebbe iniziare la fase operativa vera e propria. Verrà effettuato un primo scavo selettivo con rimozione dei primi 50 cm di terreno inquinato che interesserà tutta la superficie del parco (circa 6.800 mq). Al termine di questa prima fase verranno effettuate ulteriori analisi per valutare se necessario proseguire o meno con la rimozione di terreno e cosi via fino al completamento della bonifica. La durata del cantiere dovrebbe essere di 222 giorni, ma in questo tipo di lavori spesso sopraggiungono imprevisti, per cui speriamo che il termine venga rispettato. Approfitto dell’occasione per anticipare che al termine della bonifica il parco verrà intitolato ad Annalisa Durante, una bambina di 14 anni uccisa a Napoli durante una sparatoria. Questa scelta di così elevato valore simbolico è frutto di un eccezionale concorso di idee fatto dagli studenti e dalle insegnanti delle scuole Deledda e Calvino durante l’anno scolastico 2018/19, il cui risultato è stato poi recepito ed accolto dal comune.

In merito agli altri parchi il comune ha già approvato il progetto di bonifica del parco Parenzo Nord e del parco di Via Palermo. Questo cantiere dovrebbe iniziare non appena ultimato quello attualmente operante e comunque entro il 2021, mentre nel 2022 è già prevista la bonifica del parco di via Cacciamali alla Noce. Restano ancora da bonificare i due parchi più grandi, quello di via Fura (circa 13.500 mq) e quello di via Livorno (circa 40.000 mq). L’attuale amministrazione ha garantito che nel 2023 verrà avviato un altro cantiere di bonifica, che verosimilmente sarà nel parco di via Fura, mentre quello di via Livorno dovrà attendere le decisioni della nuova amministrazione. 

 

 

 

Paolo Colosio, nato a Brescia l' 8 dicembre 1969, coniugato con 4 figlie, è laureato in ingegneria e esercita la libera professione nel settore delle perizie assicurative. Fa parte del Consiglio Pastorale Parrocchiale e del Consiglio Pastorale per gli Affari Economici.

 

 

3) Quali sono le ultime notizie sull'iter di realizzazione della linea del tram che attraverserà Chiesanuova?
Il Tram è un’opera che verrà realizzata solamente se il comune riceverà dallo stato l’ingente finanziamento richiesto (circa 360 milioni di euro) e la risposta dal ministero dovrebbe arrivare entro la fine dell’anno per cui al momento non vi sono particolari certezze. Nel caso il progetto venisse approvato la prima linea, cosiddetta “T1” partirebbe dalla fiera e percorrerebbe tutta via Orzinuovi e poi via Salgari. A riguardo avevamo chiesto come Cdq all’assessore di valutare il passaggio su via Fura, che sarebbe stato certamente più agevole per il quartiere, ma il tram richiede spazi di manovra ampi e il passaggio sulla parte terminale di via Fura e la curva a 90° con via Dalmazia costituivano un problema tecnico non superabile. Si tratta comunque di un’opera che dovrebbe certamente dare un contributo prezioso alla mobilità cittadina ed anche al quartiere, ma che nella migliore delle ipotesi sarà operante non prima del 2029. Stiamo quindi valutando con l’assessorato alcune soluzioni, soprattutto con riferimento a nuove piste ciclabili, per dare nel mentre altre risposte sul tema della mobilità sostenibile.

4) Come valuti in generale i rapporti tra il consiglio di quartiere e l'Amministrazione comunale?
Credo ci sia ancora molto da costruire in termini di rapporti e dialogo, sia con riferimento alla tempestività delle risposte a varie sollecitazioni che al coinvolgimento su alcune situazioni. Comprendo che per l’amministrazione dialogare continuamente con oltre trenta Cdq costituisce un impegno particolarmente gravoso e non è sempre agevole essere puntuali e tempestivi, ma è uno sforzo necessario per rendere più efficace la nostra attività.

 

 

 

 

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI QUARTIERE

 

Paolo Colosio Presidente, Veronica Lanzoni Vicepresidente, Silvia Bettinzoli, Daniele Bonera, Claudia Cauzzi, Parviz Aktar Ranjha, Riccardo Tavelli

 

 

 

 

Il Cantiere,  marzo 2021, pag. 14-15

 

 

 

 

indice degli articoli

Maurilio Lovatti home page

Maurilio Lovatti main list of papers