Eugenia Milanesi Mariani e Maurilio Lovatti 

 

 

Riflessioni su Cristo educatore e la parrocchia come comunità educativa

 

Il Cantiere, giugno 2013

 

 

Mercoledì 13 marzo, nell'ambito del ciclo d'incontri di catechesi quaresimale, si è tenuto nella sala del fuoco un affollato incontro sulla figura di Cristo educatore, introdotto da una lunga e stimolante introduzione di padre Bernardo Cervellera.
Padre Cervellera, missionario del PIME (Pontificio Istituto Missione Estere) e giornalista, responsabile dell'agenzia giornalistica "Asia News", è stato direttore (1997-2002) di "Fides", l'agenzia di informazione internazionale del Vaticano, divenuta sotto la sua guida un autorevole organo giornalistico molto apprezzato dai media mondiali. Dal '95 al '97 ha vissuto a Pechino, dove ha anche insegnato all'università di Beida come docente di Storia della Civiltà occidentale. Collaboratore del quotidiano cattolico "Avvenire", è intervenuto come esperto di politica internazionale nelle trasmissioni televisive Porta a Porta, Excalibur, Otto e mezzo.
L'incontro è stato proposto dalla Commissione Cultura del Consiglio Pastorale, come primo incontro di un percorso di riflessione e di confronto, che proseguirà dopo la pausa estiva, sul ruolo educativo della comunità parrocchiale. La Commissione Cultura intende infatti proporre occasioni di riflessione, di approfondimento e di arricchimento culturale in ambiti che già appartengono alla quotidiana e ordinaria attività pastorale della parrocchia.
Padre Cervellera, partendo dal racconto di sue personali esperienze, anche come missionario e responsabile di Asia News, ha cercato di sottolineare come l'educatore sia credibile solo se si mette in gioco ed è credibile come testimone, solo se educa alla verità e all'amore.
Padre Cervellera si è riferito al brano evangelico del giovane ricco (Marco, 12, 17-33) per sottolineare l'esigenza di un annuncio forte ed esplicito del Regno.
Ha concluso richiamando la lettera del 2008 di Benedetto XVI alla diocesi di Roma, che afferma tra l'altro: "La speranza che si rivolge a Dio non è mai speranza solo per me, ma è sempre anche speranza per gli altri; non ci isola, ma ci rende solidali nel bene, ci stimola ad educarci reciprocamente alla verità e all'amore."

Per la commissione cultura del CPP

Eugenia Milanesi Mariani e Maurilio Lovatti 


 

 

Il Cantiere, giugno 2013, pag. 13

 

 

 

 

indice degli articoli

Maurilio Lovatti home page

Maurilio Lovatti main list of papers