Maurilio Lovatti
 Testimoni di libertà. Chiesa bresciana e Repubblica sociale italiana (1943-1945),
 Opera San Francesco di Sales, Brescia 2015, pag. 336, € 24

 

 

Ringraziamenti

 

In primo luogo devo ringraziare mons. Luciano Monari, vescovo di Brescia, che ha scritto l'introduzione a questo libro. Nonostante i numerosi e gravosi impegni, è riuscito a leggere con attenzioni i capitoli che man mano gli inviavo e ha trovato il tempo per scrivere un testo che coglie bene il senso di questo libro e le intenzioni di chi l'ha scritto. Quest'introduzione, se letta attentamente, costituisce una vera chiave di lettura del volume.
Ringrazio poi la Commissione diocesana Giustizia e Pace, che ha creduto nel progetto di ricerca e in particolare il presidente don Mario Benedini, direttore dell'ufficio diocesano per la pastorale sociale, che mi ha incoraggiato e sostenuto in questa impegnativa ricerca.
Altrettanto ringrazio l'ANED (associazione nazionale ex deportati) di Brescia, in particolare il presidente provinciale Agide Gelatti, che ha promosso questa ricerca, ha scritto l'introduzione e mi ha incoraggiato a proseguire; il dott. Pier Luigi Fanetti, che mi ha aiutato con passione e competenza nelle ricerche archivistiche, mi ha fornito preziosi suggerimenti e ha riletto con pazienza e competenza le bozze; il dott. Michelangelo Ventura che ha condiviso il progetto di ricerca e mi ha incoraggiato a proseguirlo.
Ringrazio inoltre:
- l'archivio storico della Resistenza bresciana e dell'età contemporanea, in particolare il prof. Rolando Anni, che mi ha fornito con grande pazienza e disponibilità numerosi consigli e suggerimenti e che mi ha aiutato ad orientarmi nelle ricerche d'archivio.
- l'archivio storico diocesano, in particolare il direttore prof. Mario Taccolini e l'archivista dott. Lucia Signori che mi hanno agevolato le ricerche, e soprattutto il collaboratore per gli archivi parrocchiali don Mario Trebeschi, che ha svolto con meticolosità e competenza numerose ricerche, rispondendo sempre con tempestività e disponibilità alle mie numerose richieste d'aiuto. Ringrazio inoltre il vicario diocesano mons. Gianfranco Mascher che mi ha reso più facile la consultazione degli archivi diocesani.
- mons. Antonio Fappani per i preziosi consigli e per la grande disponibilità: nonostante la veneranda età, la porta del suo studio è sempre aperta
- l'amico e collega prof. Franco Manni, che ha letto con attenzione i vari capitoli e mi ha fornito preziosi suggerimenti e spunti di riflessione
- il prof. Luca Ghisleri, direttore del CeDoc di Brescia, che mi ha facilitato la consultazione di numerose pubblicazioni
- Salvatore Del Vecchio che mi ha aiutato nelle ricerche d'archivio con grande generosità
- la fondazione Calzari - Trebeschi che mi ha facilitato nella consultazione di numerose pubblicazioni
- il gruppo di studenti del liceo Copernico di Brescia (Francesca Varisco, Piergiacomo Sigalini e Ilaria Chiari) che hanno compiuto il censimento dei preti antifascisti, pubblicato in appendice, impegnandosi con serietà e dedizione
- Cristina Davini e Alice Facchini, studentesse del liceo Arnaldo di Brescia, che hanno svolto con serietà, pazienza e competenza lunghe e scrupolose ricerche sulla stampa fascista del periodo (Il Popolo di Brescia e Brescia Repubblicana)

 

 

Maurilio Lovatti
 Testimoni di libertà. Chiesa bresciana e Repubblica sociale italiana (1943-1945),
 Opera San Francesco di Sales, Brescia 2015, pag. 336, € 24

 

torna a Testimoni di libertà

Maurilio Lovatti Home Page

 

Maurilio Lovatti Indice generale degli scritti

 

Maurilio Lovatti Scritti di storia locale

 

Giacinto Tredici vescovo di Brescia in anni difficili