materiali di studio a cura di Maurilio Lovatti

 

 

Alberto Geroldi

Cronologia dal 1991: fatti politico-giudiziari

 

 

1991-Berlusconi era accusato (assieme a Cesare Previti, Attilio Pacifico, Giovanni Acampora e Vittorio Metta) di concorso in corruzione in atti giudiziari per aver pagato i giudici di Roma( tangente da più di 400 milioni)  in modo da ottenere una decisione a suo favore nel giudizio di impugnazione per nullità del Lodo Mondadori, dal cui esito dipendeva la proprietà della casa editrice.

 

Stragi 1992\93- A Caltanissetta Berlusconi e Dell'Utri furono iscritti nel registro degli indagati come mandanti delle stragi di Via D'Amelio (Paolo Borsellino) e Capaci (Giovanni Falcone).

 

1993-decreto Conso (governo Amato): depenalizzazione dell’illecito finanziamento ai partiti e possibilità di patteggiare la pena anche per i reati di corruzione e concussione

 

La Procura di Firenze ha indagato per molti anni (fino all'agosto 1998) sui mandanti a volto coperto delle stragi:

del 14 maggio 1993 a Maurizio Costanzo (via Fauro, Roma)

attentato agli Uffizi del 27 maggio 1993 (via de' Georgofili, Firenze)

attentato al Padiglione di Arte Contemporanea del 27 luglio 1993 (Via Palestro, Milano)

di San Giorgio al Velabro e San Giovanni in Laterano (Roma28 luglio 1993)

allo Stadio Olimpico di Roma (dicembre 1993 – gennaio 1994)

Formello (Roma) (attentato a Salvatore Contorno14 aprile 1994)

La procura di Firenze iscrisse nel registro degli indagati Silvio Berlusconi e Marcello Dell'Utri considerati mandanti delle suddette stragi

 

1993- il Parlamento con legge costituzionale modifica l’art 68 della Costituzione che regola le guarentigie di deputati e senatori. Non è più necessaria l’autorizzazione a procedere delle Camere per indagare e processare deputati e senatori SALVO che le indagini riguardino le “opinioni espresse e i voti dati nell’esercizio delle funzioni parlamentari” Per i casi più ricorrenti di diffamazione e calunnia, fra maggio 1996 e dicembre 1998 Camera e Senato negano l’autorizzazione a procedere 75 volte su 89.

 

1994-Berlusconi annuncia il suo ingresso in politica. In privato confida a Montanelli e Biagi: “ se non entro in politica finisco in galera e fallisco per debiti.”

 

1994-Silvio Berlusconi è stato accusato di concorso in corruzione, reato che sarebbe stato perpetrato mediante il versamento di alcune tangenti ad ufficiali della Guardia di Finanza impegnati in verifiche fiscali presso quattro aziende dell'imprenditore milanese (Videotime, Mondadori, Mediolanum, Tele +)

 

1994- condono fiscale Tremonti: consente agli evasori di “patteggiare” le liti col fisco pagando una modica multa. Ennesimo regalo agli evasori.

 

Berlusconi era accusato di aver indotto la RAI, da presidente del Consiglio dei ministri, a concordare con la Fininvest i tetti pubblicitari, per ammorbidire la concorrenza.

 

Berlusconi era accusato di aver pagato tangenti a dirigenti e funzionari del Ministero delle Finanze per ridurre l’Iva dal 19 al 4 per cento sulle pay tv e per ottenere rimborsi di favore.

 

1995-Silvio Berlusconi è stato indagato per il reato di falso in bilancio, perpetrato attraverso il versamento “in nero” di una decina di miliardi di lire dalle casse della squadra di calcio del Milan a quelle del Torino per l’acquisto del giocatore Gianluigi Lentini.

 

1996-Silvio Berlusconi viene rinviato a giudizio per i reati di finanziamento illecito a un partito politico ( PSI di Craxi) e falso in bilancio aggravato.

 

1996- legge sulla privacy,colpo duro alle indagini antimafia: impone ai vari gestori telefonici (Omnitel, Telecom,ecc.) la distruzione dei tabulati telefonici dopo solo 5 anni.

1997-In Spagna Silvio Berlusconi, insieme ad altri manager Fininvest, è stato accusato di violazione della legge antitrust, frode fiscale e reati vari (quali riciclaggio di denaro) a favore dell'emittente Telecinco da lui fondata.

 

1997- Scompare  L’abuso d’ufficio non patrimoniale, cioè il pubblico ufficiale commette un atto contrario ai suoi doveri d’ufficio ma non si riesce a dimostrare che ne abbia avuto un vantaggio quantificabile in denaro. Legalizzati così favoritismi, nepotismi, concorsi truccati, raccomandazioni.

 

1998 legge ad hoc pro Dell’Utri: possibilità di patteggiamento anche in appello; nel 1999 sempre per Dell’Utri e sempre approvata a maggioranza parlamentare ( il centrosinistra l’approva senza fiatare) un’altra legge che prevede addirittura la possibilità di patteggiamento in cassazione.

 

1999- legge Carotti, regalo a Cosa nostra: abolizione di fatto dell’ergastolo, attraverso l’allargamento del rito abbreviato a tutti i delitti, anche quelli più gravi (stragi mafiose comprese).

23 novembre 2000 il governo Amato fa un passo indietro e ripristina l’ergastolo per i mafiosi processati per omicidio o strage.

 

2000- Berlusconi era accusato di aver corrotto i giudici durante le operazioni per l'acquisto della Sme e fu rinviato a giudizio insieme a Cesare Previti e Renato Squillante.

 

2001- “riforma dei pentiti” (porta la firma del ministro Fassino): riduce sensibilmente i benefici per i mafiosi che collaborano con la giustizia. Questi incentivi avevano indotto centinaia degli uomini delle cosche a staccarsi dalle loro organizzazioni e a collaborare con lo Stato.

Giorgio Napolitano, autentico ispiratore della legge aveva sostenuto che “i pentiti in italia sono troppi” (ma non i mafiosi, i camorristi o i più irriducibili ’ndranghetisti)

 

2001- governo Amato riforma la legge penale tributaria( carezze agli evasori):

1) spariscono dal reato di frode fiscale le violazioni degli obblighi contabili: cioè tutte le operazioni di sottofatturazione o di omessa fatturazione tipiche di commercianti, artigiani e professionisti (il 90%dell’evasione fiscale); rimane solamente il reato di “dichiarazione infedele” punito da 6 mesi a 3 anni di reclusione

2) esclusione dell’intervento penale sotto una soglia di evasione (introduzione delle “soglie di non punibilità”)

3) i 3 anni di pena massima per professionisti e commercianti garantiscono anche la sospensione condizionale della pena ( sconto attenuanti generiche) comunque quasi sempre convertibile in pena pecuniaria

4) fino a 6 anni per le dichiarazioni fraudolente (fatture false e artifizi di bilancio, le più difficili da scoprire e da trovare)

 

2001- governo Berlusconi annuncia tre commissioni parlamentari d’inchiesta contro il centrosinistra: sul dossier mitrokhin, sull’affare Telekom serbia, e su tangentopoli.

Per la prima volta in una democrazia la maggioranza dispone indagini parlamentari sui presunti scandali dell’opposizione, per tenerla sotto scacco.

 

2001- decreto Tremonti n°350: possibilità di rientro in Italia di capitali guadagnati e/o detenuti all’estero. Quelli illegalmente esportati ma spesso anche quelli illegalmente accumulati commettendo reati.

 

2002- legge firmata dal ministro Castelli: la maggioranza del centrodestra decide così di mortificare l’organo di autogoverno delle toghe riducendone i componenti e le competenze

 

2003- Lodo Maccanico-Schifani: assoluta immunità da processo penale alle 5 massime cariche dello Stato (presidente della repubblica, presidente del senato, presidente della camera dei deputati, presidente del consiglio dei ministri, presidente della corte costituzionale).

 

Europa 7 vince nel 1999 la gara per la concessione delle frequenze nazionali. Il ministero delle comunicazioni( governo D’Alema) con autorizzazione ministeriale del 1999 e contravvenendo al risultato della gara pubblica, permise la prosecuzione delle trasmissioni analogiche da parte delle "reti eccedenti" (Rete 4 e TELE+ Nero)

2003-il governo Berlusconi vara un decreto legge (decreto salvareti). Il decreto prevede che le "reti eccedenti" possano proseguire le trasmissioni sulle frequenze da loro impiegate, sia nell'analogico che nel digitale, fino al termine di una verifica sullo sviluppo delle reti del digitale terrestre.

 

2005- legge ex cirielli (dal deputato di An edmondo cirielli) legge “tolleranza zero” contro la criminalità. Peccato per un codicillo che dimezza i termini di prescrizione per gli incensurati sotto processo per i reati forniti con pene massime dai 5 ai 10 anni di reclusione

 

2006- 11 luglio: (governo Prodi) in commissione Giustizia Ds, Margherita e Forza Italia, Udc, Verdi e Rifondazione raggiungono un accordo sul testo base del mega-indulto.

Indulto di 3 anni previsto anche per i recidivi, i delinquenti abituali e professionali, e non solo per le pene detentive ma anche per quelle pecuniarie.

Sono compresi anche i reati contro la pubblica amministrazione, esclusi solo quelli di mafia, terrorismo, mafia, pedofilia, in generale a sfondo sessuale e pedo-pornografico, la tratta di persone e il sequestro di persone ( in pratica una resa incondizionata a Berlusconi, neanche menzionati i reati dei colletti bianchi, quelli che più colpiscono le casse dello Stato).

 

2007-Silvio Berlusconi è stato indagato dalla procura di Napoli con l'accusa di aver corrotto l'allora presidente di RaiFiction Agostino Saccà e di aver istigato alla corruzione il senatore Nino Randazzo e altri senatori della Repubblica 

 

La procura di Palermo ha indagato su Silvio Berlusconi e su Marcello Dell'Utri per concorso esterno in associazione mafiosa e riciclaggio di denaro sporco.

 

2008/09- il governo si “scorda” di ratificare la Convenzione del consiglio d’Europa sulla corruzione, sottoscritta dall’Italia nel 1999.

 

2009- lodo Alfano: «con l'obiettivo di tutelare l'esigenza assoluta della continuità e regolarità dell'esercizio delle più alte funzioni pubbliche» questo lodo cancella per via ordinaria l’art 3 della costituzione. Non posso esistere quattro cittadini che in base alle cariche che occupano sono “più uguali degli altri”.

 

2009- la corte d'appello ha confermato la sentenza di primo grado, ovvero la condanna a 4 anni e 6 mesi a Mills per aver ricevuto 600.000 dollari da Silvio Berlusconi per testimoniare il falso in 2 processi, quello su All Iberian e quello sulle tangenti alla Guardia di Finanza

 

2009 Silvio Berlusconi è stato iscritto nel registro degli indagati dal procuratore della Repubblica di Roma Giovanni Ferrara, con l'accusa di abuso d'ufficio ( utilizzo di aerei dell’aeronautica militare per trasportare lui e altre persone ad una serata di intrattenimento a Villa Certosa in Sardegna)

 

 

 

2010-Silvio Berlusconi, assieme al commissario dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Giancarlo Innocenzi, è stato formalmente iscritto nel registro degli indagati della procura di Trani.( pressioni sull’agcom per chiudere Annozero)

 

2010-Silvio Berlusconi viene indagato con l'ipotesi di evasione fiscale e reati tributari, nell'ambito dell'inchiesta milanese sulla compravendita dei diritti tv e cinematografici Mediaset

 

2010- (14 dicembre)compravendita dei parlamentari da parte del governo che si salva dalla mozione di sfiducia.

 

Il 21 dicembre 2010 Silvio Berlusconi viene indagato dalla procura di Milano per concussione e prostituzione minorile relativamente alla vicenda del caso Ruby Rubacuori (Karima El Mahroug)

 

 

 

 

 

 

Maurilio Lovatti home page

Maurilio Lovatti fascismo e guerra

Maurilio Lovatti scritti di storia locale

scritti vari di Maurilio Lovatti

Maurilio Lovatti indice generale degli scritti