L'opinione di Albert Einstein 

a cura di Maurilio Lovatti

 

 

 

Da amante della libertà all'avvento della rivoluzione nazista in Germania, ho sempre cercato di fare in modo che le università la difendessero [la libertà, n.d.r], sapendo che esse erano sempre andate orgogliose della loro devozione alla verità; ma niente: le università furono immediatamente messe a tacere. Guardai allora ai grandi editorialisti dei giornali, i cui brillanti fondi nei giorni andati avevano proclamato il loro amore per la libertà; ma essi, come le università, furono messi a tacere nel giro di poche settimane. Solo la Chiesa sbarrava chiaramente il passo alla campagna di Hitler per sopprimere la verità. Non ho avuto in precedenza alcun interesse speciale per la Chiesa, ma provo ora un grande affetto e ammirazione perché solo la Chiesa ha avuto il coraggio e la persistenza di rappresentare la verità intellettuale e la libertà morale. Sono costretto quindi a confessare che ciò che una volta detestavo ora io lodo senza riserve.


Albert Einstein

 

fonte: Time, 23 dicembre 1940, pag.38 (tr. it. in Napolitano, op. cit., pag. 64-65)

 

torna alla pagina su Pio XII

 

 

 

Maurilio Lovatti home page

Maurilio Lovatti fascismo e guerra

Maurilio Lovatti scritti di storia locale

scritti vari di Maurilio Lovatti